Scuola: arma contro il terrorismo

Pensavo al fatto che chi ha travolto quelle povere persone sulla Rambla di Barcellona, ha solo 17 anni…

E pensavo: ma a scuola e a casa, nessuno se n’è accorto in tempo?

Il vero problema è che la scuola di oggi ha perso il suo ruolo fondamentale all’interno della società.

Non è più veicolo di insegnamento di vita e di valori come in passato.

Da un lato, l'”industrializzazione” del mestiere del professore/maestro che perde la sua caratteristica “vocazionale” sacrificata sull’altare del tornaconto personale. Oggi gli insegnanti (non tutti) non ne hanno voglia o interesse (o semplicemente non ci riescono) ad essere dei maestri di vita.

Dall’altro lato, il crescente protezionismo dei genitori nei confronti dei figli/studenti inibisce i professori ad andare a fondo seriamente nel loro compito educativo. E molte volte ahimè, non sono neanche presenti a casa.

Il risultato: chi si occupa di queste generazioni di ragazzi senza una guida? Chi sono questi ragazzi? Cosa vogliono dalla loro vita?

È più che naturale che molti di loro, non trovando una guida nei loro genitori o nelle figure istituzionali della scuola vedano nel messaggio univoco e coerentemente “forte” di una religione come l’Islam un riferimento saldo a cui aggrapparsi.

Questo in Italia, succede parimente con l’avvicinamento dei giovani alla criminalità organizzata.

Ma l’Islam, al contrario della criminalità organizzata ha dalla sua parte l’ideologia e dei (discutibili) valori. E sono questi ad attrarre i giovani più che qualunque altra cosa.

Per superare questa crisi di valori dell’Occidente, dobbiamo avere il coraggio di risalire alle radici della nostra cultura e essere esempi di vita per i più giovani.

E non c’è arma, efficace come la scuola, per togliere legna sotto al fuoco dell’ignoranza e dall’individualismo sfrenato.

Essa è l’unica con la quale possiamo seriamente prevenire gli attentati di domani.

Pietro Dragone

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close